spettacolo OMERTA’

Quando:
28 maggio 2020@20:00–21:00
2020-05-28T20:00:00+02:00
2020-05-28T21:00:00+02:00
Contatto:
Ivan Di Noia
340 6861049
spettacolo OMERTA'

Omertà è un racconto, un viaggio attraverso l’intreccio di storie così incredibili da non poter sembrare vere, pur essendolo: Giovanni Falcone, un giudice di Palermo ha, come obiettivo di vita, colpire il cuore, l’onore e le tasche di chi da decenni, ormai, tiene sotto scacco la Sicilia e l’Italia intera. Dalle indagini, riesce a mettersi in contatto con Tommaso Buscetta, il boss dei due mondi, catturato in Brasile e facente parte della Mafia perdente, che chiede di poter parlare proprio con il giudice: Vuole vendicare la morte dei suoi familiari, uccisi in una serie di vendette “trasversali”, parlando: raccontando tutto: cos’è la Mafia, come si sviluppa, chi sono i Capi, quanti sono i mafiosi in Sicilia… Buscetta conferma i delitti, la configurazione e governo di “Cosa Nostra”, i rapporti tra loro e lo Stato, la politica e gli enti pubblici… Permette a Falcone e al Pool Antimafia di poter istruire il Maxiprocesso alla Mafia.

19 ergastoli, 342 condanne e 2665 anni di carcere. Il più grande processo penale mai celebrato al mondo.

Non ci sono solo i buoni, in questa storia: appaiono e si fanno sentire in tutta la loro crudeltà, anche i cattivi… Michele Greco, detto il Papa, ad esempio, con le sue dichiarazioni e auguri di pace che rivolge alla Corte… Totò Riina con la sua “fame” di arrivare, di comandare, di combattere tutti coloro che tentano di fermare la sua ascesa…
Quella del 1992 – 1993 era una Mafia stragista, evidente, tangibile e devastante. Ma la Mafia esiste dall’800 e tutt’ora fa affari, si insinua nella società e continua a fare grossi introiti. Sa stare al passo con i tempi. Non è più la Mafia della Coppola e della lupara, ma è quella delle valigette 24 ore e della giacca e cravatta. Non è solo in Sicilia, Calabria, Campania, ma si è ramificata nella “mentalità” umana.