Barabao | A movement theatre company

PILLOLE DI LEGALITA’

Questo progetto si propone come opportunità per studenti e insegnanti di sensibilizzare, approfondire e sviluppare una conoscenza consapevole sulle tematiche inerenti la Legalità e la Giustizia servendosi del linguaggio teatrale e multimediale come strumento comunicativo

Specificando che la Circolare Ministeriale 25 ottobre 1993, n. 302

Educazione alla legalità

richiede da parte di tutti gli operatori scolastici una sempre più rigorosa e puntuale attenzione per alcuni aspetti assai preoccupanti delle vicende nazionali, che sembrano registrare una obiettiva diminuzione della consapevolezza del valore della legalità.

Ciò va collegato principalmente alla crisi di valori, alla quale anche il Capo dello Stato ha fatto riferimento in un suo saluto al mondo della scuola, con un’analisi dolorosa, che lo ha indotto a parlare di “delitti atroci in Patria con la morte di persone che avevano posto la loro vita al servizio della comunità, dello Stato; uomini investiti di responsabilità pubblica colpiti dalla legge perché prevaricatori, profittatori, disonesti: esempi desolanti di crisi di valori morali”.

Pertanto, la responsabilità, che la scuola si è sempre assunta, di educare i giovani alla società assume oggi aspetti di particolare coinvolgimento e va concretizzata in un rafforzamento dell’educazione alla legalità.

Educare alla legalità significa elaborare e diffondere una autentica cultura dei valori civili. Si tratta di:

  • Stimolare una metodologia riflessiva sul senso delle norme, nella consapevolezza del proprio ruolo, per far acquisire comportamenti pro-sociali e competenze relazionali funzionali all’esercizio della cittadinanza attiva;
  • Sviluppare la capacità di lavorare in gruppo, riconoscendo la cooperazione e la solidarietà come strategie fondamentali per migliorare le relazioni interpersonali e sociali, al fine di favorire il radicamento della cultura della convivenza e far crescere un senso di appartenenza alla collettività.
  • Favorire la presa di coscienza della necessità di stabilire delle regole a tutela delle differenze, dei diritti fondamentali e della legalità;
  • Contribuire alla conoscenza di importanti strumenti in difesa dei diritti e della convivenza civile, quali la Costituzione italiana e la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani;
  • Promuovere azioni di responsabilità, insegnando a manifestare il proprio punto di vista e le esigenze personali in forme argomentate, ad affrontare le situazioni conflittuali attraverso metodi democratici, rispettosi delle esigenze altrui e delle regole, anche giuridiche, della convivenza civile.

Di e con: Romina Ranzato, Ivan Di Noia

Regia: Romina Ranzato